Torre sul Chiascio - Foto del 1926

Al confine tra Perugia ed Assisi, sulla riva destra del fiume Chiascio, immersa nel verde di un grande parco, è tornata a nuovo splendore, completamente restaurata, l’antica Torre sul Chiascio: La Torre Chiascina.

Originariamente fu costruita come torre di difesa a protezione dell’attività produttiva di un grande fondo agricolo, dove sfruttando l’energia idrica del fiume, venivano trasformati, a livello industriale, diversi prodotti della terra: olive, cereali, uva e guado.

In seguito da mulino fortificato diventa anche torre di guardia di un confine sempre molto conteso, prima tra Longobardi e Bizantini, poi tra Ducato di Spoleto e l’Esarcato bizantino, in seguito tra il Comune di Perugia e quello di Assisi e infine tra le varie Signorie dei Brancaleoni, Baglioni e Fiumi.

Ora, dopo il restauro è utilizzata come centro per attività socio-culturali e socio-riabilitative.